Vezzano.net : La lista Mulè si presenta
Il meteo locale. Che tempo farà?

icona email
Vuoi mandare una mail ?

icona articolo da pubblicare
Vuoi inviare un articolo ?

icona pubblica foto
Vuoi pubblicare una foto ?

icona aprire un blog
Vuoi aprire un blog tutto tuo ?

icona diventa collaboratore
Vuoi diventare un autore ?

icona entrata autori
Sei già un autore e vuoi entrare ?
La lista Mulè si presenta
Autore : redazione - ven 26 aprile 2019 - Politica
mule sernagiotto
La lista "Mulè sindaco", che vede appunto candidato alla poltrona di primo cittadino Luca Mulè (già consigliere comunale di opposizione negli ultimi cinque anni), si presenterà ufficialmente alla cittadinanza sabato pomeriggio con l'incontro "Vezzano chiama l'Europa" presso una sala del centro commerciale di Vezzano (dalle ore 16.00).

A tenere a battesimo la lista ci sarà l'europarlamentare Remo Sernagiotto, a cui Luca Mulè da alcuni anni fa da "assistente locale" presso il Parlamento Europeo.

Gli "assistenti locali" dei parlamentari europei, più noti in gergo come "portaborse", sono quei collaboratori assunti con un budget fornito da Bruxelles per curare i rapporti con il territorio dove sono stati eletti gli eurodeputati.

Remo Sernagiotto viene da Montebelluna in provincia di Treviso e ha una lunga storia politica alle spalle.

Dal 2000 al 2010 è stato consigliere regionale per Forza Italia. Dal 2010 è diventato anche assessore regionale alle politiche sociali del Veneto.

Nel 2014 viene eletto al parlamento europeo sempre con Forza Italia che però abbandona l'anno dopo aderendo al gruppo dei "Conservatori e Riformisti Europei" e poi al nuovo movimento politico creato da Raffaele Fitto, anche lui parlamentare europeo ex Forza Italia.

A queste elezioni europee del 2019 Sernagiotto invece si presenta nelle liste di Fratelli d'Italia (il simbolo è presente anche nel logo della Lista Mulè).

In questi mesi Remo Sernagiotto, oltre che con la campagna elettorale, è impegnato anche nelle aule di giustizia.

E' infatti coinvolto nell'inchiesta giudiziaria "Ca' della Robinia", l'area di un'ex discoteca in disarmo che doveva diventare, con i fondi pubblici del welfare veneto (3,4 milioni di euro), una fattoria sociale per persone affette da disabilità.

L'accusa degli inquirenti è che Giancarlo Baldissin, proprietario dell'ex discoteca Disco Palace di Nervesa e poi socio di Remo Sernagiotto in una società immobiliare, abbia corrotto l'allora assessore e un dirigente regionale per usufruire dei fondi pubblici e risolvere la sua grave situazione debitoria.

La cooperativa costituita solo due mesi prima del bando regionale non realizzò mai il progetto sociale, trasformando i locali in una birreria privata. Per questo la Corte dei Conti ha avviato anche un'azione di recupero nei confronti di Sernagiotto e del dirigente regionale (amico di Baldassin) per 3 milioni di euro.

I dirigenti della cooperativa hanno già ammesso le proprie responsabilità e patteggiato la pena, mentre gli altri imputati, Sernagiotto compreso, sono all'udienza preliminare.

Al di là degli rilievi penali, da cui Remo Sernagiotto potrà difendersi dimostrando la propria innocenza nelle sedi competenti, la vicenda del bando regionale veneto da 50 milioni di euro dedicato alla disabilità (fortemente voluto dall'eurodeputato) è la storia di un fallimento nell'utilizzo efficace e nel controllo effettivo di risorse pubbliche in un settore così delicato ed importante.

Perchè non c'è solo "Ca' della Robinia".

Il bando del "Fondo regionale di rotazione per la costruzione e ristrutturazione del patrimonio immobiliare destinato a servizi sociali e socio-sanitari" voluto da Sernagiotto, fu costruito in modo da privilegiare il lato di compravendita immobiliare, ovvero: se nel progetto sociale c'era un acquisto di un'area o di un'immobile si totalizzavano punti determinanti per l'assegnazione dei fondi.

Con questi criteri circa 10 milioni di euro sono finiti anche alle cooperative dell'imprenditore Moreno Lando per acquisto di immobili con cui creare progetti di lavoro per il recupero dei detenuti e per la realizzazione di un centro vacanza per disabili e sportivi traumatizzati.

Nessuno dei progetti è stato realizzato e anche qui la Corte dei Conti ha avviato un'azione di recupero.

Secondo il volantino della presentazione della Lista Mulè, nell'incontro di sabato a Vezzano si parlerà anche delle "enormi risorse che l'Europa concede alle piccole comunità locali, come arrivare ai bandi e come sfruttarli al meglio".

Sul "come sfruttarli al meglio" il dibattito è aperto.
stampa Stampa
Torna un passo Indietro
Commenti
Lori scrive :
Direi che come inizio non è male!!!
ven 26 aprile 2019 - 19.50


:



:


:






Su questi argomenti puoi anche leggere:
DISALLOWED (Keywords)
Ultimi 7 articoli in Home Page
12.07.19 - E' tempo di Corrida ... [0]
09.07.19 - La libertà di Leonello ... [0]
03.07.19 - Arrivederci Anna ... [0]
30.06.19 - Un nuovo parroco per Vezzano ... [0]
10.06.19 - C'è già la nuova giunta ... [0]
vezzano sul crostolo
Ultime foto
null
04.10.17 - Max
Alba a Vezzano
neve in vendina
14.02.15 - redazione
Verso il Monte del Gesso di S. Filiaggi
parcopineta
20.11.14 - redazione
Parco Pineta foto di Andrea G.
I Blog di Vezzano.net
I Blog ospitati su Vezzano.net

LorenzoC
di Lorenzo


Sala Macchine
di M.Gambarelli
Ultimo post : BLOG CEMETERY
Monteduro
di G.Lolli
The Shire
di Puma
Ultimo post : COMMENTI DALLA CLOACA
Alveare
di E.Amari
Ultimo post : POTENZE DEL PENSIERO
Acquista i gadget
Informazioni utili e avvertenze prima dell'acquisto

Visita il negozio

Guarda tutti i prodotti disponibili !

--------

Maglietta uomo Vezzano - paeis ed iesen blu
Vezzano - Paeis ed iesen uomo blu
15,90 euro

Maglietta donna Vezzano - Paeis ed iesen verde
Vezzano - Paeis ed iesen donna verde
17,90 euro

Maglietta Gi che Gni - Vezzano.net
Maglietta Corta
"Gi che Gni"
19,90 euro

Tazza Paeis ed Iesen - Vezzano.net
Tazza
"Paeis ed Iesen"
12,90 euro