Vezzano.net: COMMENTI DALLA CLOACA
lun 16 marzo 2009 - Autore : paolofrancia
Grazie Sassi, perchŔ hai fatto correre un bel rischio ai gerarchi del PD e gli hai fatto venire una fifa blu.

Grazie per il coraggio che hai mostrato, cercando di cambiare dall'interno la mentalitÓ di un partito vecchio e ottuso, incapace di rinnovarsi e di fare un degna autocritica nonostante le batoste patite a livello nazionale.

Grazie e complimenti perchŔ da solo hai conteso il risultato agli Stati Maggiori, che per l'occasione sono tornati a sciorinare tutte le tattiche in loro possesso ed a rinverdire le reti di relazioni costituite nei decenni, utilizzate in passato in nome della contrapposizione tra sezione e campanile ed oggi allo scopo di difendere lo status quo.

Grazie ma Vezzano non Ŕ ancora pronto. Per˛ c'e' mancato poco.

Alla fine ha esultato chi ha portato a votare uno stuolo di pensionati ancora instancabilmente disposti a concedere la loro fiducia in bianco a chi li chiama solo quando devono segnare una crocetta su una scheda.
Un tempo lo si faceva in nome di ideali tramandati in famiglia, spinti dalla paura di quello che c'era dall'altra parte. Oggi perche' ?
M'indigna questa perseveranza nello sfruttare l'altrui disponibilita'. Ma anche a voi che continuate a dire di si', un dubbio sul fatto che forse ai vostri figli e nipoti non fate un gran favore non viene mai ?

E a chi crede e tiene davvero a questo PD non viene il sospetto che se si va avanti cosi' si continua a percorrere la strada verso la fine ?
Non esiste un ricambio generazionale non perche' i giovani siano disinteressati, ma perche' per attrarli occorre ascoltarli, accettando anche di fare alcuni passi indietro per lasciargli spazio e sostenerli.
Se si aspettano e si cercano solo volti nuovi che dicano cose vecchie, che siano gli alter ego di chi c'e' gia' e non vuole mollare le proprie prerogative allora il ricambio non ci sara' mai.

Si e' gia' iniziato a dire che molti voti andati a Sassi sono venuti da destra. Mi chiedo: perche' contro Bigi le altre liste avranno minori possibilita' di vincere ?
Ormai l'attaccamento alla politichetta dei soliti noti coinvolge non piu' di 400 persone anche a Vezzano. E c'e' mancato poco che anche l'elettorato piu' affezionato desse loro contro.

Queste Primarie del tutti contro uno sono state un nuovo spot della miopia di fronte a spinte innovative di un PD ancora pronto a giocare sporco, dapprima premendo su Sassi perche' ritirasse la candidaura perche' rompeva le uova nel paniere, poi pilotando le altre candidature presumibilmente rinverdendo la vecchia e sempre utile logica della ripartizione dei posti.

Mi duole principalmente l'autolesionismo dell'anima di sinistra del PD, ormai inglobata per osmosi in quella cattolica. Mi sembra che per sopravvivere abbia rinunziato ad avere una dignita' propria, preferendo appiattirsi su personalita' forti dell'altra banda piuttosto che rischiare di dar spazio a possibili contributi critici. Avete ancora la fiducia della maggioranza relativa dei vezzanesi, ma non avete niente da dirgli !

Chiudo questo lungo soliloquio facendo un breve cenno al sig. Bigi, su cui ho sentito diverse opinioni positive. Ai miei occhi ha solo un torto: quello di portare la bandiera dell'invariantismo a Vezzano che gli hanno passato coloro che lo hanno convocato. Mo lo giudicheremo sul campo e senza pregiudizio se diventera' il nuovo sindaco.

Un topo della cloaca da Vezzano.net, come l'ha definita un illustre esponente della politica vezzanese.
Commenti

A questo articolo non è possibile aggiungere commenti

Home | Archivio | Login | Vezzano.net