Vezzano.net : tutto su Vezzano sul Crostolo
Il meteo locale. Che tempo farà?

icona email
Vuoi mandare una mail ?

icona articolo da pubblicare
Vuoi inviare un articolo ?

icona pubblica foto
Vuoi pubblicare una foto ?

icona aprire un blog
Vuoi aprire un blog tutto tuo ?

icona diventa collaboratore
Vuoi diventare un autore ?

icona entrata autori
Sei già un autore e vuoi entrare ?
Autore : redazione - lun 10 giugno 2024 - Politica
Stefano Vescovi viene riconfermato sindaco con quasi l'80% dei voti (79,6%).

Maria Luisa Ferrari con "Insieme per Vezzano" si ferma al 20%.

Alla minoranza di legge comunque spettano 4 posti in consiglio comunale, accanto al candidato sindaco Ferrari siederanno Loretta Vignali (54 preferenze) Mariasanta Giaroli (54) e Marco Canali (9).

Otto i consiglieri spettanti alla maggioranza che affiancheranno il rieletto sindaco Vescovi.

Il giovane Federico Prati svetta in testa alle preferenze raccogliendone 109, di poco sopra "meno giovane" Fabrizio Cilloni che viene riconfermato con 101 voti. A seguire Jessica Ghidoni (85) Paolo Francia (78) Martina Vecchi (61) Mauro Lugarini (50) Lorenza Cremaschi (46) Mario Rattu (43).

Il consiglio comunale si rinnova: su 13 componenti 6 sono alla loro prima esperienza, mentre per Mariasanta Giaroli è un ritorno.

Autore : redazione - lun 10 giugno 2024 - Politica
risultati vezzano
Bene Partito Democratico, Fratelli d'Italia, Forza Italia e Alleanza Verdi e Sinistra.

Male Lega e Movimento 5 Stelle.

Risultato deludente per le liste centriste di Stati Uniti d'Europa e Azione e per Pace Terra e Dignità.

Questo il breve riassunto della tornata elettorale per le elezioni Europee 2024 a Vezzano.

I dettagli del risultato nell'immagine, con un PD in risalita rispetto sia al 2019 che al 2022 e che si conferma di gran lunga primo partito in riva al Crostolo, seguito da Fratelli d'Italia che conferma il dato straordinario del 2022 al 24%.

Continua la tendenza ribassista del Movimento 5 Stelle sceso sotto il 9% e confermato il crollo della Lega già registrato nel 2022.

Affluenza in netto calo rispetto al 2019 di 15 punti (dal 78% al 63%). Neanche il traino delle elezioni amministrative ha avuto lo stesso effetto del 2019.

Alle 14 inizia lo spoglio per le comunali, con il risultato ufficiale che dovrebbe arrivare prima delle 17.00
Autore : redazione - mer 05 giugno 2024 - Politica
simboli
Si avvicinano le urne anche a Vezzano e noi oggi, come di rito, ripercorriamo le elezioni comunali vezzanesi degli ultimi 30 anni dal punto di vista grafico, con una carrellata di loghi elettorali.

Si parte dal 1995, quando in corsa c'erano tre liste : Noi Vezzano, Rifondazione Comunista, Crescere Insieme. Vince quest'ultima con il 53% dei consensi e un simbolo con parecchi pini colorati e una casa-torre. Rifondazione invece sfoggiava il suo simbolo molto essenziale e l'unico (ed ultimo) ad avere la parola "partito" ben in evidenza. "Noi Vezzano" punta invece sulla rondine, che però non fece primavera.

Nel 1999 le elezioni vedono contrapporsi la riproposizione di Crescere Insieme, Rifondazione e la novità della lista "Vezzano 2000" guidata da Paolo Pagnozzi. E proprio Pagnozzi a sorpresa diventerà sindaco per una trentina di voti di scarto e il 45% dei suffragi. Un logo quello di "Vezzano 2000" che punta sul giallo e su quel 2000 che allora faceva tanto futuro.

Nel 2004 si tocca il massimo storico in termini di liste. Sono quattro a competere per la poltrona di sindaco. Rifondazione rinnova il proprio logo dando un'impronta più europea, la Lega Nord ha ancora in mente la Padania, mentre la frattura nella lista "Vezzano 2000" porta da una parte alla nascita di "Vivi Vezzano" (con un simbolo che punta sul calore dell'arancione) e dall'altra alla formazione "Uniti per Vezzano" che sancisce il "compromesso storico vezzanese" con due mani che si stringono. Vincerà Uniti per Vezzano con il 61% dei consensi, garantendo a Paolo Pagnozzi la rielezione.

Nella tornata elettorale del 2009 in gara solo due liste. "Uniti per Vezzano" mantiene la sua denominazione ma muta il simbolo per approdare ad un tricolore stilizzato in omini e aggiunge per la prima volta il nome del candidato sindaco. E' una scelta grafica che evoca in qualche modo il simbolo del neonato Partito Democratico. "Vezzano Domani" deve invece fare i conti con la propria natura di lista civica sostenuta da partiti e arriva al compromesso di comporre un simbolo di simboli. Una scelta che non porterà fortuna: sconfitti per 63 a 36 (%).

Nel 2014 si confronteranno tre liste: Movimento 5 Stelle con il simbolo nazionale, "Insieme per Cambiare" e "Vezzano Più" con entrambi il nome del candidato sul simbolo. Si affermerà "Vezzano più" portando alla rielezione di Mauro Bigi con il 65% dei consensi.

Nel 2019 tre liste in competizione: Lista Mulè Sindaco, SiAmo Vezzano, Vezzano di Tutti. Il centrodestra punta sui simboli di partito e il nome del candidato, "SiAmo Vezzano" sui toni caldi e il ponte sulla Campola, "Vezzano di Tutti" su un riferimento grafico all'orizzonte europeo e un grande cuore stilizzato.

Come andata a finire è noto: Stefano Vescovi è stato eletto sindaco con il 43% dei voti, contro il 33% del centrosinistra e il 23% del centrodestra.

Quest'anno, a questo giro, solo due liste in lizza con "SiAmo Vezzano" che conferma il proprio simbolo mentre "Insieme per Vezzano" continua il filone del centrodestra con simboli di partito e nome del candidato.

Come andrà a finire lo scopriremo lunedì pomeriggio. In questi 30 anni di elezioni vezzanesi non sono mancate le sorprese, anche quelle piuttosto grosse, ma una costante statistica è rilevabile: tutti i sindaci che si sono ricandidati hanno vinto.

1994 crescere insieme vezzano
noi vezzano
rifondazione comunista vezzano
Vezzano 2000
lega nord vezzano sul crostolo
uniti per vezzano 2004
vivi vezzano 2004
rifondazione comunista vezzano
vezzano domani
uniti vezzano 2009
movimento 5 stelle vezzano sul crostolo
insieme per cambiare
vezzanopiu mauro bigi
mule sindaco
siamo vezzano
vezzano di tutti
insieme per vezzano
Autore : redazione - mer 22 maggio 2024 - Politica
friolzheim
Il prossimo 9 giugno anche a Friolzheim, il comune tedesco "gemello" di Vezzano si terranno le elezioni comunali, o meglio le elezioni per il consiglio comunale ma non per il sindaco.

In Germania infatti le elezioni di consiglio comunale (Gemeinderat) e sindaco avvengono in due momenti diversi.

Il consiglio comunale viene rinnovato ogni 5 anni, mentre il bürgermeister viene eletto direttamente dai cittadini ogni 8 anni.

Attualmente il sindaco è Michael Seiß primo cittadino dal lontano 2002 e rieletto l'ultima volta nel 2018 con l'84% dei voti.

In corsa per i 14 posti del consiglio comunale ci saranno quest'anno tre liste e più di 50 candidati.

Sulla scheda elettorale ci sarà la lista dei "Freie Wähler Vereinigung" (letteralmente "Associazione degli elettori liberi"). Si tratta di una lista civica che ha conquistato di un soffio la maggioranza relativa nel 2019. Le liste civiche dei "liberi elettori" sono storicamente molto radicate nella regione del Baden-Württemberg.

A contrapporsi, nel 2019 come oggi, i candidati della lista "Wir für Friolzheim" ovvero "Noi per Friolzheim", un lista civica con all'interno esponenti della CDU, storico partito di centrodestra.

Terzi in lizza i candidati del "b.u.n.t. für Friolzheim" una lista civica di ispirazione verde ed ecologista.

Per la prima volta il prossimo 9 giugno potranno votare alle kommunalwahlen (le elezioni del consiglio comunale) anche i sedicenni.

Il metodo di voto è inusuale per i canoni italiani.

Ogni elettore ha a disposizione 14 voti che può distribuire tra diversi candidati, anche di liste diverse. Per ogni candidato l'elettore può dare fino ad un massimo di 3 preferenze.

I seggi vengono assegnati con metodo proporzionale.

Nel 2019 l'affluenza Friolzheim è stata del 61% e 5 seggi sono andati ai "liberi elettori", 4 a "Noi per Friolzheim", 3 alla lista ecologista e 2 alla lista della CDU.

Anche a questa tornata si annunciano elezioni piuttosto combattute ed animate.
Autore : redazione - lun 13 maggio 2024 - Politica
candidati
Dodici posti in consiglio comunale (oltre al sindaco eletto) in palio alle elezioni comunali del prossimo 8 e 9 giugno.

Otto spetteranno a chi vince, quattro all'opposizione.

Ventidue candidati in tutto.

Dodici per la lista "SiAmo Vezzano" del sindaco uscente Vescovi e dieci per "Insieme per Vezzano" la lista di centrodestra che candida Maria Luisa Ferrari.

Otto le donne candidate a consigliere, quattordici gli uomini.

Su 22 candidati più della metà sono alla prima prova con le urne, mentre gli altri o cercano una riconferma dall'ultima legislatura o sono stati candidati e a volte eletti in precedenti consiliature.

L'elettore può esprimere una sola preferenza scrivendo il cognome del candidato a fianco del simbolo della lista.

Curiosità: la lista "SiAmo Vezzano" presenta una omonimia di cognomi tra due candidati. In casi come questo è necessario scrivere anche il nome oltre al cognome.

Ecco tutti i candidati:
Autore : redazione - lun 06 maggio 2024 - Sport
podismo vezzano
A Vezzano il podismo, la corsa a piedi dell'atletica leggera, ha una lunga e solida tradizione: gare organizzate sul territorio (i più maturi ricordano ad esempio la gloriosa Vezzano-Canossa), storiche società sportive, validi allenatori ed ovviamente ottimi atleti.

Questa lunga e solida tradizione sta dando nuovi frutti in questo inizio di 2024, dove alcuni giovani atleti vezzanesi stanno riempiendo il tabellone con ottimi piazzamenti e vittorie in giro ben al di là della provincia.

Daniele Sidoli classe '92 si cimenta da alcuni anni nella impegnativa specialità dei trail e in questo inizio 2024 ha portato a casa un'ottima dose di piazzamenti nella top five di diverse gare e un ottavo posto nella durissima Schiacchetrail delle Cinque Terre, una corsa di oltre 100 chilometri e 5000 metri di dislivello totale.

Sul fronte femminile un grande inizio di 2024 per la giovane Caterina Filippi, classe 1997, che ha collezionato vittorie e piazzamenti: primo posto allo storico Mimosa Cross di Albinea, alla mezza maratona di Novellara e alla 14 km di Mantova. Piazzamento sul terzo gradino del podio alla 10 km di Gualtieri, alla Vivicittà di Reggio e alla 10 km di Lerici.

Per ultimo Patrick Francia, classe 2000, che ha iniziato a partecipare a gare ufficiali di atletica solo a marzo 2024 portando a casa un sorprendente terzo posto al Mimosa Cross di Albinea e una settimana dopo un ottavo posto assoluto nella mezza maratona internazionale di Reggio.

La prima vittoria assoluta è arrivata nella mezza maratona di Gualtieri, seguita poi da ottimi piazzamenti in importanti mezze maratona italiane: 23° assoluto a Genova (4° di categoria), terzo nella Half Marathon sul Lago Maggiore, 8° assoluto nella storica mezza di Piacenza.

Una nuova primavera per il podismo vezzanese.
Autore : redazione - mar 30 aprile 2024 - Politica
comunali
Sarà una corsa a due quella per le elezioni comunali a Vezzano il prossimo 8 e 9 giugno.

Da una parte la lista "SiAmo Vezzano" con il sindaco Vescovi a caccia di una riconferma e dall'altra la lista di centrodestra "Insieme per Vezzano" che candida a sindaco Maria Luisa Ferrari, originaria di Vezzano ma che ha vissuto per molti anni all'estero prima di rientrare recentemente a Reggio, dove svolge la professione di avvocato.

Una corsa a due in cui il sindaco Vescovi cercherà di confermare il consenso ottenuto 5 anni fa (1.116 voti pari al 44%) e di sommarlo a quello degli elettori orfani della lista di centrosinistra, che a questo turno ha deciso di optare per una specie di desistenza elettorale.

Sul fronte di centrodestra Maria Luisa Ferrari cercherà di colmare il fattore "non conosciuta" con il fatto di essere una novità e con il possibile traino elettorale delle elezioni europee (alle ultime politiche del 2022 la coalizione di centrodestra raccolse il 37% dei consensi).

All'inizio della prossima settimana l'ufficializzazione di tutte le candidature al consiglio comunale e l'inizio di una vera e seppur breve campagna elettorale.

Autore : redazione - dom 21 aprile 2024 - Cultura
Liberazione Vezzano
Vezzano fu liberata il 24 aprile 1945 e poche ore dopo Reggio Emilia.

Diversi gli appuntamenti per la Festa della Liberazione 2024 a Vezzano.

Il 25 aprile ci saranno le commemorazioni nei luoghi simbolo della Resistenza locale.

La giornata inizierà con la deposizione delle corone e dei mazzi di fiori:

- alle 10.00 al Monumento alle vittime de La Bettola.
- alle 10.30 al cippo di Via Martelli in ricordo di Natale Romagnoli "combattente per la libertà".
- alle 11.00 nell’area del Memoriale ai Caduti nel cimitero di Vezzano sul Crostolo.
- alle 11.30 in Piazza della Vittoria dsi terrà il momento culminate della cerimonia con gli interventi delle autorità.

Alle 12.30 seguirà il momento di festa con l'ormai tradizionale "Pastasciutta della Liberazione" promossa dal Comitato 25 aprile, da Anpi e Centro Sociale i Giardini con l'apporto di molte realtà associative, commerciali e produttive e il patrocinio del Comune di Vezzano.

Il 27 aprile presso il plesso scolastico di Vezzano (dalle ore 9.00 e con altre due repliche fino alle 12.30) si terrà il momento finale del laboratorio teatrale "Unite per la pace" spettacolo curato dall'associazione "Avanti Le Quinte" con gli alunni delle seconde classi delle medie di Vezzano.

Lo spettacolo tratta del cammino nel Novecento di donne (e uomini) del territorio di Vezzano per la conquista dei diritti, a partire dalla Resistenza ed è aperto a tutta la cittadinanza.
Autore : redazione - gio 11 aprile 2024 - Ambiente
pinetina ecoparco
A Pasqua i cancelli della Pinetina, l'ex parco Pineta di Vezzano, erano aperti, ma dal 31 dicembre 2023 la storica area verde non ha più un gestore.

Uisp, che nella primavera del 2021 aveva vinto un bando superando altri 5 concorrenti, ha deciso di non prolungare la propria esperienza come soggetto incaricato.

L'EcoParco della Pinetina è un'area verde di 55 ettari che all'inizio del '900 ha visto iniziare una piantumazione di pini per fermare l'erosione verso la strada nazionale (poi Statale 63) e che poi è diventato un parco-zoo e, nel corso del secondo novecento, una frequentatissima meta della gita fuoriporta reggiana.

Poi con gli anni duemila è iniziato un lento declino, anche dal punto di vista ambientale, con la pineta che ha ceduto il passo alla vegetazione autoctona.

L'area della Pinetina è di proprietà della Provincia di Reggio che la gestisce in accordo con il Comune di Vezzano.

Nel corso degli anni l'impegno finanziario della Provincia è andato progressivamente riducendosi passando dai 50.000 euro l'anno del 2013 ai 10.000 del 2021. Cifre che, al pari di convenzioni che non superano mai i 2-3 anni, non attraggono soggetti privati in grado di gestire e valorizzare l'area.

Nel mentre il Comune di Vezzano non ha le capacità finanziarie e strutturali per una gestione diretta.

A questo punto con soggetti pubblici non in grado di portare avanti una valorizzazione dell'area, potrebbe provocatoriamente non essere più un tabù la cessione, con determinati vincoli, ad un investitore privato.
Autore : redazione - mar 02 aprile 2024 - Cronaca
baiet
E' morto Ernesto "Baiet" Spaggiari, aveva 92 anni e per il piccolo mondo vezzanese è la perdita di una di quelle figure storiche della comunità del secondo novecento.

Se dovessi associare un oggetto ad Ernesto direi la bilancia, o meglio la stadera.

Quelle bilance vecchie con il piatto grande e il braccio lungo, che usava sul camioncino con cui portava in giro la frutta e la verdura, per dare misura al costo della vita.

La scomparsa di Ernesto "Baiet" Spaggiari ci parla di un piccolo mondo ormai antico, che si allontana all'orizzonte.
Ci parla di un luogo e di un tempo dove i soprannomi avevano più importanza dell'ufficio anagrafe, generandosi per caso in un baleno e resistendo poi al trascorrere delle generazioni e del destino.

Un luogo e un tempo che avevano la dimensione di un piccolo paese, di una comunità inserita nel tumulto d'energie, di conflitti e di speranze del secondo novecento.

Non semplice momento e documento di residenza, ma luogo di appartenenza materiale ed immateriale.
Luogo di vita, di fatica, di tempo speso e di tempo libero. Tutt'assieme.

Al Baiet, soprannome ereditato, come certi titoli nobiliari, ma nato per scherzo e per destino per un cavallo arrivato da chissà dove e chissà come.

Quel mondo piccolo ed antico parla oggi ad un numero sempre minore di vezzanesi che non lo possono ricordare, celebrare o detestare, non solo per questione anagrafica ma anche per questione demografica. Perché se il numero di abitanti di Vezzano, al netto di qualche oscillazione percentuale, è più o meno quello lì da decenni, molto è cambiato dentro ed attorno.

Molto è cambiato dentro ed attorno alla parola "comunità".

E' il mondo che gira e che continuerà a girare.

Non sempre in bene, non sempre in male.

Come sempre è quello che decidiamo di mettere sul piatto della bilancia, sulla stadera della vita, che alla fine fa la differenza.
Articoli meno recenti
vezzano sul crostolo
Ultime foto
null
04.10.17 - Max
Alba a Vezzano
neve in vendina
14.02.15 - redazione
Verso il Monte del Gesso di S. Filiaggi
parcopineta
20.11.14 - redazione
Parco Pineta foto di Andrea G.
I Blog di Vezzano.net
I Blog ospitati su Vezzano.net

LorenzoC
di Lorenzo


Sala Macchine
di M.Gambarelli
Ultimo post : BLOG CEMETERY
Monteduro
di G.Lolli
The Shire
di Puma
Ultimo post : COMMENTI DALLA CLOACA
Alveare
di E.Amari
Ultimo post : POTENZE DEL PENSIERO
Psycdp

Acquista i gadget
Informazioni utili e avvertenze prima dell'acquisto

Visita il negozio

Guarda tutti i prodotti disponibili !

--------

Maglietta uomo Vezzano - paeis ed iesen blu
Vezzano - Paeis ed iesen uomo blu
15,90 euro

Maglietta donna Vezzano - Paeis ed iesen verde
Vezzano - Paeis ed iesen donna verde
17,90 euro

Maglietta Gi che Gni - Vezzano.net
Maglietta Corta
"Gi che Gni"
19,90 euro

Tazza Paeis ed Iesen - Vezzano.net
Tazza
"Paeis ed Iesen"
12,90 euro