Vezzano.net : L'acqua del sindaco
Il meteo locale. Che tempo farà?

icona email
Vuoi mandare una mail ?

icona articolo da pubblicare
Vuoi inviare un articolo ?

icona pubblica foto
Vuoi pubblicare una foto ?

icona aprire un blog
Vuoi aprire un blog tutto tuo ?

icona diventa collaboratore
Vuoi diventare un autore ?

icona entrata autori
Sei già un autore e vuoi entrare ?
L'acqua del sindaco
Autore : redazione - mer 28 ottobre 2009 - Ambiente
distributore acqua pubblica
Il primo è stato installato a maggio 2009 a Reggio. Ma i distributori di acqua (refirgerata, naturale o frizzante) del progetto Enia "acquapubblica" sembrano destinati ad una più ampia diffusione con direzione provincia.

Già attivo quello di Sant'Ilario, in funzione a breve quello di Correggio.

Secondo l'assessore provinciale all'ambiente già altri Comuni si sono candidati ad ospitarne uno : Gattatico, Quattro Castella, Montecchio, San Martino in Rio e Castellarano.

A Vezzano sarebbe utile un impianto di questo tipo ?

(foto da reggio5stelle.it)
stampa Stampa
Torna un passo Indietro
Commenti
Mauro Bigi - sindacochiocciolacomunepuntovezzano-sul-crostolopuntorepuntoit scrive :
L'altro giorno ne parlavamo proprio con alcuni. Il caso. Da una parte devo dire che l'acqua del sindaco ce l'abbiamo già tutti, ed è quella che esce dal rubinetto. Io la bevo, lasciandola riposare in frigo un pò, cosi' che evapori il cloro. E non c'è nemmeno il trasporto..... Sò che a Reggio è comunque cosa gradita.
mer 28 ottobre 2009 - 18.10
redazione scrive :
E' vero "l'acqua del sindaco" è già li a nostra disposizione dal rubinetto.

C'è forse il problema delle tubature finali di ogni casa (che non sono sempre perfette) e che possono peggiorare la qualità dell'acqua (almeno quella superficiale per così dire) rispetto a quella dei distributori.
mer 28 ottobre 2009 - 19.32
devid scrive :
concordo con il sindaco bevete l'acqua del rubinetto......un'altra possibilità penso valida sarebbe fornire di caraffe l'asilo di vezzano per fare si che i bambini bevano acqua del rubinetto invece di migliaia di bottigliette di plastica.....già sperimentato in un comune del cuneese con ottimi risultati...ciao
mer 28 ottobre 2009 - 19.49
simonez scrive :
Anche noi in famiglia abbiamo cominciato da qualche tempo a bere acqua del rubinetto. Le motivazioni sono semplici: è migliore perché più controllata, si risparmia il costo dell?acqua minerale che tra l?altro non sai da quanto è nella bottiglia, si producono meno rifiuti e si evita il trasporto di pacchi di acqua dal supermercato a casa. Se qualcuno ha dei dubbi sulle tubazioni può far analizzare l?acqua in farmacia oppure esistono in commercio dei filtri che trattengono le eventuali impurità, da installare sotto il lavandino a un costo accettabile. In ogni caso l?acqua del rubinetto, soprattutto nelle nostre zone è buona!! Tenete presente che i limiti di legge di sostanze come nitrati (nocivi per l?organismo) relativi all'acqua del rubinetto sono molto inferiori a quelli per le acque minerali in bottiglia. Chissà perché? forse qualcuno ha dei leggeri interessi a vendere acque minerali in bottiglia?? Saluti a tutti
gio 29 ottobre 2009 - 11.21
direzione scuola materna scrive :
La Direzione della La Scuola Materna La Provvidenza di Vezzano precisa che già da diversi anni utilizza per i pasti consumati nel proprio refettorio l? acqua della rete pubblica e la fornisce nelle caraffe in vetro.
Periodicamente vengono regolarmente effettuati i controlli sanitari previsti dalla normativa vigente mediante l? analisi chimica effettuata da laboratorio autorizzato Ausl dell? acqua prelevata dalla rete di distribuzione idrosanitaria interna.
Le bottigliette in plastica o in materiale infrangibile vengono unicamente utilizzate nelle sezioni durante le attività diurne per una questione di sicurezza.
gio 29 ottobre 2009 - 19.22
ventur scrive :
La soluzione migliore è variare ciò che si beve vale a dire che bisogna cambiare sovente la marca in modo da variare le sostanze all'interno di ogni bottiglia quindi il consiglio è bere sia l'acqua dal rubinetto alternandola con acqua in bottiglia. Comunque l'acqua che sgorga dai nostri rubinetti vezzanesi è ottima perchè siamo ancora in " discesa" mentre a Reggio dove l'acqua per arrivare in tutte le abitazioni deve passare dagli acquedotti elevati è troppo calcarosa quindi si rendono necessari l'uso di decalcificanti. L'importante è bere tanta acqua per fare tanta din-din...
gio 29 ottobre 2009 - 20.49
Graziella B. scrive :
L'acqua della rete pubblica nel nostro paese è buona e d'inverno non abbiamo neanche bisogno di metterla in frigo per berla fresca, perchè dai rubinetti esce già freddissima! Io la bevo da tempo e secondo me nel nostro paese non c'è bisogno di installare un distributore di acqua.
gio 29 ottobre 2009 - 20.56


:



:


:






Su questi argomenti puoi anche leggere:
DISALLOWED (Keywords)
Ultimi 7 articoli in Home Page
11.12.17 - Il ghiaccio intorno ... [0]
25.11.17 - La cittadinanza a Liliana ... [0]
24.11.17 - Una rotonda su Marte ... [0]
23.11.17 - Liliana, vezzanese ... [0]
17.11.17 - Riapre la strada per Paderna ... [0]
13.11.17 - L'inverno di San Martino ... [0]
vezzano sul crostolo
Ultime foto
null
04.10.17 - Max
Alba a Vezzano
neve in vendina
14.02.15 - redazione
Verso il Monte del Gesso di S. Filiaggi
parcopineta
20.11.14 - redazione
Parco Pineta foto di Andrea G.
I Blog di Vezzano.net
I Blog ospitati su Vezzano.net

LorenzoC
di Lorenzo


Sala Macchine
di M.Gambarelli
Ultimo post : BLOG CEMETERY
Monteduro
di G.Lolli
Ultimo post : SANE LETTURE
The Shire
di Puma
Ultimo post : COMMENTI DALLA CLOACA
Alveare
di E.Amari
Ultimo post : POTENZE DEL PENSIERO
Acquista i gadget
Informazioni utili e avvertenze prima dell'acquisto

Visita il negozio

Guarda tutti i prodotti disponibili !

--------

Maglietta uomo Vezzano - paeis ed iesen blu
Vezzano - Paeis ed iesen uomo blu
15,90 euro

Maglietta donna Vezzano - Paeis ed iesen verde
Vezzano - Paeis ed iesen donna verde
17,90 euro

Maglietta Gi che Gni - Vezzano.net
Maglietta Corta
"Gi che Gni"
19,90 euro

Tazza Paeis ed Iesen - Vezzano.net
Tazza
"Paeis ed Iesen"
12,90 euro