Vezzano.net : articoli di Cronaca
Il meteo locale. Che tempo farà?

icona email
Vuoi mandare una mail ?

icona articolo da pubblicare
Vuoi inviare un articolo ?

icona pubblica foto
Vuoi pubblicare una foto ?

icona aprire un blog
Vuoi aprire un blog tutto tuo ?

icona diventa collaboratore
Vuoi diventare un autore ?

icona entrata autori
Sei già un autore e vuoi entrare ?
Articoli di Cronaca
Autore : redazione - mer 03 marzo 2021 - Cronaca
arancione scurso
Da giovedì 4 marzo la provincia di Reggio passerà ad una colorazione "arancione scuro" (Modena e Bologna passeranno al rosso).

La zona "arancione scuro" non è codificata nei dpcm nazionali ma è una norma regionale che riprende alcuni aspetti delle normativa delle zone rosse.

Spiegazione breve: la zona arancione scuro è una zona rossa ma con tutti i negozi aperti.

La spiegazione più articolata:

- le scuole sono in didattica a distanza dalle elementari all'università.
- le attività economiche e commerciali sono aperte, non solo quelle essenziali.
- i bar e i ristoranti rimangono aperti per consegne ed asporto.
- si può uscire di casa solo per motivi di lavoro, salute e necessità.
- si può uscire di casa per andare a fare la spesa o usufruire di un negozio o servizio aperto.
- si può uscire di casa per attività motoria ma solo nei pressi della residenza.
- si può uscire di casa per fare attività sportiva all'aperto da soli.
- non si può uscire dal proprio comune anche se piccolo (quelli sotto i 5.000 abitanti)
- ci si può recare in un comune limitrofo per usufruire di un negozio o un servizio che non sia presente nel proprio.
- non ci si può recare a far visita a parenti ed amici.

Le disposizioni saranno in vigore fino a domenica 21 marzo compresa.

Per tutti gli spostamenti sarà necessario comprovarne i motivi con la ormai nota autocertificazione.
Autore : redazione - lun 01 marzo 2021 - Cronaca
rischio rosso
Il consueto bilancio sanitario della settimana appena trascorsa vede, per il nostro territorio, un peggioramento di tutti i parametri.

La progressione della pandemia in Emilia Romagna è netta, con i reparti ospedalieri che ritornano a riempirsi: in una settimana + 23% le terapie intensive e + 16% i reparti Covic-19. Nella sola giornata di oggi in regione sono stati 129 i ricoveri.

Quando venerdì prossimo la cabina di regia nazionale analizzerà i dati, troverà le terapie intensive della nostra regione già sopra soglia di allerta e quelle dei reparti covid appena sotto. La valutazione del rischio salirà probabilmente da "moderata" di questa settimana, ad "alta". A quel punto se l'indice Rt sarà arrivato sopra quota 1.25, il passaggio in zona rossa sarà inevitabile.

Del resto già oggi tutto l'est della regione, da Modena in poi, ha numeri da zona rossa.

In questo scenario si inserisce il primo dpcm del governo Draghi che entrerà in vigore il prossimo 6 marzo (in vigore fin dopo Pasquetta). Nel testo è quasi certa la presenza di una norma che determinerà la chiusura delle scuole, dalle elementari fino all'università, per quelle regioni con più di 250 casi ogni 100.000 abitanti, indipendentemente dal colore della zona.

I dati ci dicono che l'Emilia Romagna ha già abbondantemente superato quella soglia.

Nel frattempo la provincia di Reggio rimane zona di confine tra i dati pessimi di Modena e quelli più moderati di Parma.

Negli ultimi sette giorni le diagnosi di positività sono cresciute del 41%, mentre i nuovi ingressi nei reparti covid sono passati da 24 a 30, livelli ancora lontani dall'emergenza autunnale quando si è arrivati a contare più di 100 ricoveri settimanali.

Per quanto riguarda il territorio vezzanese, la settimana appena conclusa ha fatto registrare 9 positività, in crescita rispetto alle 4 della settimana precedente.
Autore : redazione - lun 22 febbraio 2021 - Cronaca
diagnosi positività settimana
Il bilancio sanitario della settimana appena conclusa vede per la provincia di Reggio un rialzo delle diagnosi di positività che tornano sopra quota mille (1.044). Più accentuata la crescita negli ultimi giorni per la presenza di focolai, in particolare scolastici.

La situazione negli ospedali rimane sostanzialmente stabile ed ancora sotto le soglie di allerta, sia per le terapie intensive che per i reparti covid-19.

Per quanto riguarda il territorio comunale, negli ultimi sette giorni, sono state 4 le positività riscontrate.

Il totale della seconda ondata a Vezzano supera quota duecento (205).

Per valutare gli effetti della nuova zona arancione occorrerà attendere almeno 10 giorni.
Autore : redazione - ven 19 febbraio 2021 - Cronaca
zona arancio
Dopo 20 giorni di zona gialla, ritornano da domenica sul nostro territorio le restrizioni previste dalla zona arancione.

Rimarremo in questa situazione sicuramente fino al 5 marzo, data in cui scade l'attuale quadro di norme previste dal dpcm del 14 gennaio scorso.

Se anche dopo il 5 marzo venisse confermato il sistema a colori, l'Emilia Romagna rischierebbe di rivedere la zona gialla non prima di metà marzo, se non oltre.

A determinare le nuove restrizioni l'indice Rt salito sopra quota 1 (1,03-1,10) e un rischio valutato come moderato ma in crescita verso l'alto.

A trainare la regione in zona arancione è in particolare l'est della regione, che fa registrare un numero maggiore di casi, probabilmente dovuti al diffondersi delle varianti (quella inglese in particolare). La provincia di Bologna, ma anche quella di Modena e di Rimini fanno segnare le più alte incidenze (casi rispetto alla popolazione).

Anche in provincia di Reggio negli ultimi giorni sono stati registrati rapidi focolai scolastici compatibili con la circolazione di varianti più contagiose.

La situazione negli ospedali rimane al momento sotto controllo, sotto le soglie di allerta, addirittura come nel caso di Reggio con una diminuzione dell'occupazione di letti nei reparti covid.

Questo è dovuto in particolare al fatto che le diagnosi di positività riguardano le fasce d'età più giovani: a gennaio l'età media dei positivi era di 46 anni, a febbraio è di poco meno di 42 con tendenza calante (negli ultimi 10 giorni la media è di 41 anni).

Un aumento dei casi ed una diminuzione dell'età media è normalmente il segnale dell'espansione dell'epidemia che, senza interventi, raggiungerebbe inevitabilmente le fasce di età più a rischio, con il conseguente aumento dei ricoveri e dei decessi.
Autore : redazione - lun 15 febbraio 2021 - Cronaca
diagnosi positivi
Dopo due settimane di "zona gialla", il punto della situazione epidemiologica per il nostro territorio è fatto di luci ed ombre.

Per quanto riguarda il Comune di Vezzano negli ultimi 14 giorni sono state solo 4 le diagnosi di positività registrate. Nessuna nell'ultima settimana. Un dato confortante.

In provincia di Reggio continua il trend discendente: negli ultimi sette giorni sono stati 744 i casi, in calo rispetto agli 876 di due settimane fa.

Diverso il discorso per i nuovi ricoveri nei reparti, in risalita (da 19 a 24), ma ancora al di sotto dei valori di gennaio.

L'occupazione delle terapie intensive rimane alta, sempre tra i 15 e i 20 ricoveri.

In Regione l'ultima rilevazione dell'indice Rt (fattore molto importante per determinare il colore delle diverse zone) vede un trend in risalita con un valore compreso tra 0,91 e 0,96. Se il valore più basso dell'intervallo supererà quota 1.00 scatterà già da domenica la zona arancione.

Sulla nuova valutazione regionale avrà probabilmente un peso determinante la situazione delle province di Bologna e Modena. che stanno facendo registrare un'incidenza di casi più alta del resto della regione. Bologna nell'ultima settimana ha avuto una media di 276 casi su 100.000 abitanti, contro i 134 di Reggio.

A pesare dovrebbe essere il dato della cosiddetta "variante inglese" che l'ultimo rilevamento ha stimato in Emilia Romagna a quasi il 30% dei casi totali, con un prevalenza proprio nelle province di Bologna e Modena.
Autore : redazione - lun 15 febbraio 2021 - Cronaca
vezzano neve
Nell'ultimo week end, come da previsioni le temperature sono scese sotto zero di alcuni gradi.

Per gli inverni di un tempo sarebbe stata normale amministrazione, oggi è quasi un piccolo evento.

La fredda aria continentale da est h portato anche una soffiata di neve di pochi centimetri, in un inverno molto generoso come innevamento per l'alto appennino, ma decisamente più scarso per la collina.

Nel giro di un paio di giorni le temperature torneranno nella norma stagionale, con valori massimi che nel prossimo fine settimana potrebbero far assaporare un accenno di primavera.
Vai alla pagina : 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6...
vezzano sul crostolo
Ultime foto
null
04.10.17 - Max
Alba a Vezzano
neve in vendina
14.02.15 - redazione
Verso il Monte del Gesso di S. Filiaggi
parcopineta
20.11.14 - redazione
Parco Pineta foto di Andrea G.
I Blog di Vezzano.net
I Blog ospitati su Vezzano.net

LorenzoC
di Lorenzo


Sala Macchine
di M.Gambarelli
Ultimo post : BLOG CEMETERY
Monteduro
di G.Lolli
The Shire
di Puma
Ultimo post : COMMENTI DALLA CLOACA
Alveare
di E.Amari
Ultimo post : POTENZE DEL PENSIERO
Psycdp

Acquista i gadget
Informazioni utili e avvertenze prima dell'acquisto

Visita il negozio

Guarda tutti i prodotti disponibili !

--------

Maglietta uomo Vezzano - paeis ed iesen blu
Vezzano - Paeis ed iesen uomo blu
15,90 euro

Maglietta donna Vezzano - Paeis ed iesen verde
Vezzano - Paeis ed iesen donna verde
17,90 euro

Maglietta Gi che Gni - Vezzano.net
Maglietta Corta
"Gi che Gni"
19,90 euro

Tazza Paeis ed Iesen - Vezzano.net
Tazza
"Paeis ed Iesen"
12,90 euro